LO SPORT, UN PONTE CON LA PALESTINA

“Ponti Non Muri” sostiene la squadra di atletica leggera di Gerico Shabab Ariha, l’unica mista di tutta la Palestina, attraverso il progetto “Lo sport: un ponte con la Palestina”.

Lo sport unisce, crea profondi legami di amicizia in virtù di un senso di partecipazione, inclusione e cittadinanza. Unisce non soltanto gli individui ma intere comunità. Dai campi per i rifugiati alle zone di guerra, alle periferie violente delle città. Lo sport può migliorare la vita quotidiana delle persone più bisognose assumendo anche una valenza fortemente sociale poiché contribuisce ad una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva.

Attraverso questo progetto è possibile sostenere la gioventù palestinese, dandogli speranza in un futuro migliore, futuro che loro stessi possono costruire nonostante le difficoltà di una vita sotto occupazione militare che dura da oltre 70 anni, con privazioni, rischi e sacrifici continui.

Aiutare questi ragazzi ad uscire dal muro di indifferenza e rassegnazione che li circonda significa dare alla gioventù palestinese una speranza di crescita sana e di sostegno reciproco che solo lo sport può dare.

LO SPORT: UN PONTE CON LA PALESTINA

V EDIZIONE 2018

Ancora una volta la Palestina abbraccia la Sardegna per dare vita ad un gemellaggio, all’insegna dei valori dello sport, tra realtà e culture differenti. Dopo l’esperienza positiva degli ultimi quattro anni si replica, ma questa volta il ponte sarà attraversato in direzione contraria: non più dalla Palestina verso la Sardegna ma dalla Sardegna verso la Palestina, in particolare da Sassari a Gerico, dal 22 al 27 marzo 2018.

L’intento è quello di portare l’eccellenza sarda nel campo dell’atletica leggera a Gerico: Giorgio Fenu (Fiduciario Tecnico Federale della Fidal Sardegna, Responsabile del settore “Velocità” Fidal Sardegna, nonché allenatore della Squadra del CUS Sassari) si è reso disponibile a recarsi in Palestina per una settimana al fine di organizzare un breve campo al quale tutti i ragazzi della Squadra Shabab Ariha, e non solo i migliori, possano partecipare: dal più piccolo al più grande, dal più esperto a quello che ha appena iniziato, maschi e femmine. Il tecnico, lo stesso che ha allenato i ragazzi insieme ad Elisabetta Pinna durante i precedenti appuntamenti in Sardegna (dal 2014 al 2017), sarà accompagnato da Claudio Conti del CUS Sassari e dalla Delegata per i Rapporti con la Palestina dell’Associazione Ponti non muri Lavinia Rosa.

Allo stage parteciperanno quindi tutti gli atleti della squadra (circa 30 tra ragazze e ragazzi) ma anche gli allenatori della Società Nadi Shabab Ariha, così che anche loro possano acquisire nuove competenze e attuare uno scambio fruttuoso per quanto riguarda le nuove metodologie. Per esempio, nei mesi scorsi l’Associazione Ponti non muri ha promosso e sostenuto una raccolta fondi per l’acquisto di nuove attrezzature per la squadra di Gerico, fra cui 5 blocchi di partenza per i velocisti: lo stage sarà la buona occasione per dimostrarne il buon utilizzo e allenare con la giusta tecnica.

Lo stage prevede inizialmente la partecipazione della Squadra Amici di Ponti non muri e di alcuni elementi di Shabab Ariha alla “Maratona internazionale per i diritti umani “ di Betlemme” (23 marzo); dopodiché il gruppo si sposterà a Gerico per alcuni giorni di allenamento intensivo. Saranno allenamenti speciali perché il gruppo non potrà usufruire di una pista di atletica leggera; gli allenamenti potranno tenersi su un campo di calcetto in erba sintetica, uno spiazzo in cemento e per le vie della Città. Ma sappiamo per certo che l’entusiasmo di tutto il gruppo pista o non pista, sarà alle stelle per questa nuova avventura tutta da vivere.

Tra gli Enti che hanno concesso il Patrocinio al progetto troviamo il Comune di Sassari, il Comune di Gerico, la FIDAL Sardegna, l’ISPROM – Istituto di studi e Programmi per il Mediterraneo e l’Associazione HumaniorA Laboratorio Musicale e Letterario.

L’Associazione Ponti non muri ha inoltre stilato una relazione progettuale per la costruzione di un impianto sportivo per l’atletica leggera a Gerico. L’impianto sarebbe il primo e unico in tutta la Palestina.

Sostieni questo progetto

Guarda tutti i progetti